• Storia
  • Gameplay
  • Grafica
  • Divertimento

Il nuovo gioco di Rockstar Games ha disintegrato il mercato battendo ogni record delle vendite al day one.

Dai  numeri sembra che il secondo capitolo western della saga sia un gioco straordinario ma diamo un’occhiata ai dettagli del gioco.

Storia

Nel gioco western impersoneremo Arthur Morgan alle prese con la ricostruzione della banda di Dutch Van Der Linde caduta in disgrazia dopo un colpo fallito, ed il nostro obbiettivo sarà spostarci per la grande America in cerca di denaro per poter fuggire dalla civilizzazione e dalla legge.

A primo acchito la storia non sembra complicata ed infatti non lo è ma ogni personaggio è ben caratterizzato creando un contesto intricato ed interessante perchè ci spingerà a conoscere ogni aspetto dei protagonisti.

Inoltre ogni NPC ha una vita propria curata nei minimi particolari dal lavoro alle interazioni con gli altri personaggi.

 

Gameplay

Il Gameplay è di sicuro il punto forte di Red Dead Redemption 2, è perfetto in ogni sua forma e dimensione, anche esso curato nei minimi dettagli come il cane delle armi che viene alzato o il terreno scivoloso a seconda del materiale di cui è composto.

Il sitema di fuoco

Le armi sono riprodotte fedelmente e si usurano ma non creano una “scocciatura” nel pulirle bensì un divertimento.

In più le armi sono ben organizzate e diverse tra di loro creando un’enorme libertà di scelta da parte del giocatore.

 

Il cavallo

Anche il cavallo, nostro fedele compagno, è stato trattato con le pinze e reso quasi perfetto sia nelle animazioni che nella gestione di esso.

Esso sarà fondamentale per il nostro Arthur visto che trasporterà le nostre armi il nostro piccolo accampamento e che si potrà stringere un rapporto speciale con esso, ma attenzione una volta morto non si potrà tornare indietro.

Grafica

Il gioco possiede una delle migliori grafiche degli ultimi tempi con un numero di animazioni enormi che rivoluzionano il modo di vedere il mondo di gioco.

Anche nella grafica sono presenti minuziosi dettagli come le mosche sul cavallo o le animazioni di Arthur mentre scuoia un’animale.

Divertimento

Ciò che pensarono tutti all’inizio era che il gioco sarebbe stato troppo realistico non lasciando molto spazio al divertimento, ed invece Rockstar si è superata di nuovo proponendo un gioco che detto in termini comuni

“é un gioco della madonna”

Giocare non sarà mai noioso ma sarà sempre condito da sparatorie e dialoghi ricchi di trama ed emozioni

Ovviamente non mancano le tranquille corse a cavallo con dialoghi come nel primo,  pensiamo che non siano noiose anche perchè sono utili ai fini della trama , ma tanti si sono lamentati di esse accusandole di essere stancati.

 


Nota finale

Si vede lo sforzo di Rockstar nel creare un gioco “perfetto” sotto tutti i punti di vista: sia della grafica che del divertimento e del realismo. E’ bello che ci abbia provato e che ci sia quasi riuscita.

Ovviamente il gioco ha le sue piccole pecche ma impercettibili e che non creano disturbi che cambiano il modo di approcciarsi al gioco e sono dettagli così piccoli che non dovrebbero essere elencati.

Il fatto che tutti ne parlino bene dimostra che Rockstar ha davvero rivoluzionato il mondo dei videogames alzando l’asticella molto in alto.

 

 

Instagram