Linux nuova vulnerabilità apparsa “Uid> int_max”

 

Un user account con privilegi ridotti sulla maggior parte dei O.S. Linux con valore UID superiore a 2147483647 può eseguire qualsiasi comando systemctl in maniera non autorizzata, grazie a una vulnerabilità scoperta di recente.

La vulnerabilità segnalata risiede in realtà in PolicyKit (noto anche come polkit) un toolkit a livello di applicazione per OS Unix che definisce le politiche, gestisce i privilegi a livello di sistema e fornisce ai processi non privilegiati la possibilità di comunicare con quelli privilegiati, come come “sudo”, che non concede il permesso di root per un intero processo.

Il problema, tracciato come CVE-2018-19788 , influisce sulla versione 0.115 di PolicyKit che viene preinstallata sulla maggior parte delle distribuzioni Linux, incluso Red Hat, Debian,  Ubuntu e CentOS.

Il ricercatore di sicurezza Rich Mirch, PoC (proof of concept) per dimostrare con successo la vulnerabilità che richiede un utente con l’UID 4000000000. Red Hat ha raccomandato agli administrator di sistema di non consentire alcun UID o UID negativo maggiore di 2147483646 al fine di mitigare il problema fino a quando la patch non viene rilasciata.

Instagram

Iscrivi alla nostra Newsletter

Metti qui i tuoi dati per ricevere subito le nostre news.

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website.

LIVE NOW! CLICK TO VIEW
CURRENTLY OFFLINE